MARMOMACC 2015 – IL MARMO E’ SERVITO

“IL MARMO E’ SERVITO”. La Scuola d’Arte a Marmomacc 2015 collabora con i giovani imprenditori

La Scuola d’Arte “Paolo Brenzoni”, con sede in Sant’Ambrogio di Valpolicella (VR) sarà presente quest’anno a Marmomacc sotto una nuova veste. Collaborerà, infatti, con un’impresa locale del settore lapideo che ha saputo e voluto cogliere e sostenere l’aspetto culturale nel messaggio proposto.

Andrea Borchia, amministratore di Marmi Colombare, azienda che da anni sostiene le attività della scuola fornendo i materiali necessari per i corsi di mosaico, ha chiesto una collaborazione per trovare idee utili a presentare il proprio prodotto in maniera innovativa ed incisiva in occasione di un evento importante come Marmomacc. Già lo scorso anno la Scuola d’arte ha collaborato con alcune ditte del territorio per organizzare una serie di conferenze al fine di porre l’attenzione sul rapporto fra attività artistica e mondo dell’impresa, in un momento storico difficile soprattutto in ambito industriale locale.

In questo caso la Brenzoni ha potuto rafforzare il collegamento diretto col sistema produttivo, cogliendo l’occasione per veicolare le proprie idee anche sul mercato e non solo nelle esposizioni artistiche, dando all’arte una veste non solo fine a se stessa ma funzionale anche al mondo produttivo. Tutto questo mettendo le proprie competenze a disposizione di un’azienda giovane che per dimensioni e fatturato non può permettersi  ingenti investimenti nella  progettazione di uno stand fieristico.

Con Mario Borchia, allievo del corso di scultura ed in questo caso progettista e designer e Matteo Cavaioni, docente del corso medesimo, è stato studiato uno stand che seppure di dimensioni ridotte, darà alla Scuola d’Arte la possibilità di esprimersi a Marmomacc, nonostante quest’anno non sia stata invitata a rappresentare il territorio durante la manifestazione fieristica.

L’idea è nata dal tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Si è posta l’attenzione sul connubio tra il cibo e la pietra, trasformando l’impresa in un ristoratore che seleziona i prodotti scegliendo i materiali, li cucina attraverso le varie lavorazioni e li serve presentandoli al cliente finale. L’imprenditore, come un grande chef, ha selezionato pregiate materie prime (marmi rosso verona, nero di marquina, bianco carrara, giallo atlantide, calacatta), che sono state abbinate, per colore e per lavorazione, a dei piatti di portata. Ne è nato un ricco menù composto da Tartare di tonno rosso verona, Riso al nero di marquina, Orata di carrara con contorno di patate gialle di atlantide e per finire Creme caramel calacatta.

I materiali, lavorati da Matteo Cavaioni e da alcuni allievi del corso di scultura, prenderanno le sembianze dei cibi proposti. Si può proprio dire che “il marmo è servito”.

La Marmi Colombare, onorata di interagire con la scuola d’arte e condividere in maniera sempre più concreta un percorso di crescita insieme,  promuoverà alcuni progetti culturali per il nuovo anno scolastico. Al termine di Marmomacc, lo stand è stato esposto domenica 4 ottobre 2015 a Sant’Ambrogio di Valpolicella, presso Villa Brenzoni Bassani-Quartiere fieristico, in occasione dell’evento “Rock n’food” in cui è stata raccontata e illustrata la pietra, a cura dell’Associazione “Le donne del marmo” e in collaborazione con la Scuola d’Arte “Paolo Brenzoni”.

IMG-20151108-WA0005  MARMOMACC 2015 101  IMG-20150923-WA0011  IMG-20150930-WA0000

Scritto nella sezione Scuola e Territorio il